La mia stanza – ovvero il mio LAB –  è piena di energia.
Quando entro, lei clicca, si accende con me e scatta la sintonia per “dialogare le idee”. È la mia trappola.

Escono le stoffe che profumano del pot-pourri di Santa Maria Novella e tutto diventa improvvisamente un caos. Poi rimetto a posto tutto, stoffa per stoffa, ripiegandole nelle pieghe originarie per rispettare l’ordine dato senza alterare la posizione che avevano preso. E mentre eseguo questo leggero supplizio, escono stoffe anche dimenticate, che si ripresentano e mi suggeriscono nuovi accoppiamenti di colore e di materiali.

Nella mia stanza tutto è curato, tutto è amato, tutto è in ordine sempre, a eccezione dei momenti di caos creativo in cui tutto è fuori e c’è la smania di arrivare al finito, all’oggetto pensato che vuole solo essere portato a compimento.

Anche le spille finiscono per terra, così come i fili, i ritagli delle sete. Ma tutto alla fine viene rimesso a posto, perché solo l’ordine mi permette di pensare pulita, totalmente al nuovo lavoro. Non ci devono essere avanzi di usato!

rocchetti

La leggerezza del finito è la sensazione che provo ogni volta che porto a termine un lavoro. Dietro ogni lavoro c’è un pensiero, un percorso.

Quello vincente è basilare, sintetico, racchiude in sé un’analisi che riesce a estrapolare i passaggi più significativi per arrivare all’essenza del segno. Più il pensiero è forte, meno ha bisogno di spiegazioni perché non ci sono altre parole per dirlo.

La leggerezza viaggia insieme all’impegno, alla ricerca; la leggerezza contiene la disciplina che non pesa, come una  materia immersa nel vuoto che annulla il peso del lavoro.

La leggerezza procura piacere; non ha fardelli decorativi o esplicativi, la leggerezza è il lavoro pulito; la leggerezza si prova quando il lavoro finito sembra si sia fatto da solo.

My room – or rather my LAB – is  full of energy.
When I enter it, it switches on and is in perfect tune with me, stimulating a lively exchange of ideas. It is my lair. Out come the materials smelling of the Santa Maria Novella pot-pourri – and suddenly it is chaos.

Then, sample by sample, I put everything back in place, folding the materials back into their original creases, always respecting the order without changing the position they had previously. All the while I am performing this exquisite ritual, out come even long forgotten materials that present themselves again suggesting new combinations of colours and materials.

In my room everything is cared for, everything is loved, everything is ordered – always, with the exception of the moments of creative chaos in which everything is out and dominated by the urge to arrive at the final result – the imagined object which craves to be realised. Even the pins end up on the floor, as do the threads and the silk cuttings. But at the end everything is returned to its rightful place because only order allows me to think clearly and fully about the next job. There mustn’t be any left-overs!

rocchetti

The lightness of completion – that is the sensation I feel every time I finish a work. Behind every work there is a concept, a narrative.

The final, winning concept underpins, synthesises and contains within itself all the important stages which led to the final objective.

The stronger the concept, the less the need for explanation because it cannot be expressed in other words. Lightness goes and in hand with commitment, and with research: lightness contains a discipline which is not encumbering. It is like a substance immersed in emptiness which nullifies the material weight of the work.

Lightness procures pleasure; it doesn’t require the burden of decoration or explanation.
Lightness is a job cleanly done: lightness is felt when the finished work seems to have created itself.

Sometimes I paint

01MAPPA_VENEZIA

Mappa 5 

01MAPPA_VENEZIA

Mappa 4

Mappa-Milano

Mappa 1

Mappa-Sangiminiano

Mappa 3

Mappa-Abano Terme

Mappa 2

Pavimento-Triangoli

Pavimento 1

Pavimento-San Lorenzo In Lucina

Pavimento 3

Pavimento-Triangoli Piccoli

Pavimento 2

Pavimento-Poltrona

Pavimento 4

Pavimento-Napoleon

Pavimento 5

Pavimento-Giò Ponti

Pavimento 6

Pavimento-Cubi

Pavimento 7

Sanpietrini

Pavimento 8

Pavimento-Sant'Agnese in Agone

Pavimento 9

Metropolitana Châtelet

Metro Châtelet

Trasparenze

Trasparenze

Apres musee quai branli

Après musée du quai Branly

Prove di colore

Prove di colore

Bau Bau

Bau Bau

Righe Grigio

Righe 2

Righe Pittorico

Righe 3

Righe Azzurro

Righe 1

Statement

Statement

Nastri

Nastri

Circles Grigio

Circles

Circles rosso

Circle

Foglie a Lignieres

Feuilles à Lignières

Cancello a Madrid

Cancello a Madrid

Installazione rosa

Installazione 1

Installazione rosa

Installazione 2

Marciapiede-strisce

Astratto

A Paris

A Paris